Golfo di Gaeta: un turismo da sogno

di Giuseppe de Renzi, Presidente Premio Dragut

IL MIO SOGNO E’ QUESTO
Questi ultimi due giorni sono andato in piscina, a Spigno. A bordo vasca ho fatto amicizia con un ragazzo, padre di famiglia, che lavora lì da 15 anni. Mi raccontava che quest’anno non hanno molti clienti. Un po’ per la crisi, certo, ma soprattutto – SOPRATTUTTO – perché secondo lui in questa zona non si riesce a cooperare, a fare “sistema”, a consorziarsi, ad unire le forze, insomma. Senza questo, diceva, qui non si crescerà mai!
Bene, vediamole, queste “forze” di cui siamo dotati…
A): IL MARE ! E’ ovvio, ma bisogna per forza partire da qui. Abbiamo una costa da non fare invidia a nessuno!
B) MONTI! Abbiamo alle spalle i Monti Aurunci, che oltre che proteggerci dai temporali, offrono tutto quello che un’amante della montagna potrebbe desiderare.
C) LAGHI! Ad un tiro di schioppo da noi ci sono bellissimi laghi, tra cui quello di Fondi, di Fogliano e Sabaudia.
D) FIUMI ! A parte il Liri, abbiamo il “nostro” Garigliano, che è pure NAVIGABILE !!!!
E) ISOLE ! E’ incredibile la bellezza di Ventotene, Ponza, e le altre isole ponziane. Chi vede per una volta Palmarola ci lascia il cuore. Ma non dimentichiamo anche le più lontane (anzi vicinissime) Ischia e Capri!
F) GROTTE ! Chi di voi è mai andato alle Grotte di Pastena, ad un’ora e mezza di macchina? Eppure sono meravigliose !
G) SITI ARCHEOLOGICI ! E qui ci si sbizzarrisce! Cito solo Minturnae e Pompei, tanto per fare un paio di esempi, ma ci sono da valorizzare enormi tesori, forse ancora nascosti. Da Monte d’Argento al porticciolo romano di Gianola, dal Garigliano alla Tomba di Cicerone fino al vecchio percorso (abbandonato) della via Appia nelle gole di Itri!. Mi fermo qui, ma ognuno di noi sa quanta “roba” c’è sotto i nostri piedi…
H) BORGHI CARATTERISTICI ! Anche qui, per gli amanti del genere, ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta: Minturno, Castellone, Monte San Biagio, Casertavecchia, Sperlonga … eccetera eccetera. Sapete quanto ARTIGIANATO Locale produrrebbe questa “misera” forza?
I) REGGE ! Abbiamo vicinissima la Reggia di Caserta, ma non dimenticate che a meno di due ore di auto abbiamo TIVOLI !!!
L) GAETA ! Solo per visitare Gaeta, non basterebbe una vacanza intera! Già solo per scendere e salire alla Grotta del Turco della Montagna Spaccata ci vuole mezza giornata!
M) GRANDI CITTA’ ! A due ore abbiamo ROMA! Ad una abbiamo NAPOLI! Minturno e Scauri sono collegate al Nord e al Sud sia con l’AUTROSTRADA che con la FERROVIA, e abbiamo due Grandi AEROPORTI vicini. Quale straniero non si farebbe tentare di porre la base delle sue vacanze da noi?
N) PARCHI ! Abbiamo il Parco di Monte d’Oro , il Parco di Monte Orlando, il Parco del Circeo, e non distante finanche il Parco Nazionale d’Abruzzo!
O) FOLKLORE LOCALE ! Per chi amasse questo tipo di eventi, ricordo a tutti che qui abbiamo la SAGRA delle REGNE – che andrebbe estesa e VALORIZZATA! Abbiamo gruppi di ballo, gruppi di sbandieratori e finanche gruppi di arcieri! Una vera manna per grandi e bambini! E chissà che un giorno non si possa fare una rievocazione della battaglia contro il PIRATA DRAGUT !!!!
P) TERME, PISCINE E SITI DI CURA ! Abbiamo le Terme di Suio, conosciutissime eppure poco sfruttate. Ma abbiamo anche impianti di piscine, e forse tra poco anche sedi di cure naturali per la talassoterapia ed elioterapia.
Q) LUOGHI DI CULTO ! Non poteva mancare in questo frettoloso elenco, una nota per i siti spirituali, di cui siamo ricchissimi: Montecassino, Madonna del Piano, Madonna della Civita, San Francesco e San Pietro a Minturno, Le cento chiese e cappelle di Gaeta, l’Annunziata, l’Abbazia di Fossanova e Casamari, la Città dei Papi ….. Dio, quanti luoghi da vedere e in cui inginocchiarsi!
Io mi fermo qui. Ma ognuno di voi rifletta bene. Cosa ci manca? Ve lo dico io cosa ci manca: Ci manca il coraggio di metterci insieme! Ora BASTA, Scauresi! BASTA, Minturnesi! Basta con le manfrine. NOI POSSIAMO CRESCERE INSIEME!
SMETTIAMOLA di votare e usare i nostri amministratori solo perché ci riparano la nostra stradina o perché salvaguardano il nostro lido o il nostro chioschetto. SMETTIAMOL A di essere egoisti!
ABBIAMO TUTTO per poter essere dei Nababbi, e invece ci accontentiamo delle nostre stesse briciole!
Mettiamo subito il MARE al riparo! E’ la nostra PRIMA fonte di vita!
Arrestiamo gli scarichi nel Garigliano, Ripariamo e Bonifichiamo le condotte fallate, Mettiamo a posto i Depuratori e gli allacci abusivi alle fognature. Basterebbe questo e tutte le “mucillagini” e Schiume “strane” svanirebbero!
Poi, fatto questo, realizziamo il PUA e dotiamoci degli strumenti legislativi per proteggere il Golfo (Area Sensibile!)
Dopodiché potremmo offrire dei pacchetti turistici a tutto il mondo!
Immaginate un turista, un vero TURISTA! Gli si potrebbe dire: cosa le va di fare? Il percorso A+B+C? Quello Q+P+D? Quello ABCDEFGHILMNOPQ? Ragazzi!!!!!! QUESTO E’ UN SOGNO !!!!!
No, non lo è. Questo è Scauri. Questo è Minturno. Questo siamo NOI!
Ci manca solo il CORAGGIO DI STARE INSIEME.

Buon Bagno a Tutti.
Pino De Renzi Estate 2012

Scauri, torneo di calcetto per bambini all’insegna del fair play: “Summer Trophy 2012 – Vincere è Partecipare”

L’Associazione Culturale Aquadro in collaborazione con l’ASD Scauri Soccer indice il torneo di calcetto amatoriale “Vincere è Partecipare” (riservato ad i nati negli anni 2001,2002,2003, 2004. Iscrizioni  limitate alla disponibilità di posti)

il Presidente di Aquadro, Alfonso Artone, ha dichiarato a riguardo:

<<Questo torneo rientra nel  nostro progetto di alimentare la cultura dello sport, nei giovani ma soprattutto nei genitori,  che spesso sono, aimè la principale causa dell’eccessivo agonismo e della mancanza di fair play dei loro figli. Basta fare un salto ad una qualunque partita giovanile, non solo di calcio ma anche di altri sport per notare genitori infervorati che incitano i loro figli. Anche chi è armato delle migliori intenzioni spesso finisce per “caricare” i propri figli di una eccessiva responsabilità, che snatura di fatto lo spirito stesso dello sport giovanile, che dovrebbe essere semplicemente divertimento, atletica e fair play. E’ chiaro che una sana competitività è salutare, ma non sto parlando di questo: in vent’anni di esperienza nel volontariato con i ragazzi ho purtroppo notato che è più semplice far capire ai figli lo spirito “amichevole” di un torneo piuttosto che ai genitori. Nei tornei organizzati in passato, sempre amichevoli, tante volte mi è capitato di dover assistere a scene “tragicomiche” di figli che tranquillizzavano i genitori disperati per la sconfitta, spiegandogli che lo spirito del torneo non era tanto vincere quanto “giocare bene” cioè con spirito di sacrificio per la squadra, umiltà, e correttezza ,limitatamente ai propri mezzi tecnici.

E questo mi fa ancora più male in quanto anche io faccio parte della categoria dei genitori, e ora che mia figlia – la più grande – sta iniziando a fare sport, mi rendo conto di quanto sia difficile “farsi da parte”, e lasciar lavorare gli allenatori che fortunatamente la gran parte delle volte sono seri e ben preparati.

Proprio per questo, ho voluto inserire già nel titolo di questo torneo la parola “vincere è partecipare” per sottolineare lo spirito amichevole e di fair play che animerà questo torneo, che potrà svolgersi grazie alla grande amicizia pluriennale dell’amico Andrea Polito, presidente dell’A.S.D . Scauri Soccer.
Il torneo ha un budget nullo per cui l’Associazione Aquadro si apre ad eventuali altre associazioni / enti / esercizi commerciali che volessero contribuire economicamente per l’acquisto dei premi. Il torneo è riservato ai nati negli anni 2001, 2002,, 2003 e 2004 e le iscrizioni e la selezione sono fissate per  Domenica 29 Luglio 2012 alle 17 presso i campi dell’ASD Scauri Soccer (di fronte Suore Orsoline di Scauri, campo Lato Mare), resteranno aperte fino ad esaurimento posti (eventualmente anche fino al 4 agosto, data del primo turno), e previa accettazione del regolamento da parte di genitori e figli ….>>

Per informazioni  sulla disponibilità di posti e sui costi potete scrivere a info@golfogaeta.it

Premio Dragut: grande successo all’incontro con le associazioni

Il 21 Luglio 2012 si è tenuto a Scauri presso l’Hotel Villa Eleonora un incontro tra il Comitato Organizzativo del Premio Dragut, le associazioni patrocinanti e la cittadinanza per illustrare in via ufficiale gli scopi e la struttura organizzativa del Premio Dragut 2012.

All’incontro erano presenti, oltre all’ideatore e Presidente del Premio, Giuseppe De Renzi, i rappresentanti di numerose associazioni operanti nel territorio del Comune di Minturno, il consigliere comunale Mimma Nuzzo, gli amministratori del Gruppo di FaceBook Scauresi Scauresi Nella D’Urso e Mauro Iannotta, alcuni membri della Giuria del Premio e diversi cittadini. Moderatore dell’incontro, svoltosi in una sala gremita, Alfonso Artone, in qualità di responsabile dei rapporti con la stampa del Comitato organizzativo del Premio.

 

–   Il presidente del Premio Dragut ha subito evidenziato come l’idea di questa iniziativa sia nata dall’esigenza di far affiorare e di rendere visibili i sentimenti, la cultura e lo spirito di iniziativa dei cittadini e di far rinascere in loro il senso di appartenenza e l’attaccamento alla storia e alla cultura del proprio Comune. Per tale ragione si è deciso di coinvolgere le associazioni presenti sul territorio e che hanno come “mission” nei loro vari ambiti di competenza la valorizzazione delle risorse del nostro comune, sociali e culturali.

–   Molte, in effetti le associazioni che hanno finora aderito ufficialmente al patrocinio del Premio e che erano presenti con i loro rappresentanti all’evento: Aquadro, Morpheus, FLV (Fuori La Voce), Quella Sporca Trentina, Jazzflirt – Musica e altri amori, Slow Think, AGESPO, House Hospital Sud Pontino, Con Noi Donne, Iter, Diversamente, Italia Nostra, ANSI, ANCC (UNESCO), Università Verde del Mediterraneo, GAM (Gruppo Astrofili Minturno), ma si è sottolineato anche che diverse altre si sono mostrate interessate all’iniziativa e che stanno partecipando al Premio stesso.

–   Dare uno spazio pubblico alle numerose associazioni presenti sul territorio e avvicinarle alla cittadinanza non può quindi che essere uno degli obiettivi primari del premio Dragut. Il Premio Dragut infatti non vuole essere un’associazione che si aggiunge alle molte già presenti sul territorio, ma vuole essere un veicolo di aggregazione tra esse, libero da qualunque interesse economico o politico.

–   Per questo, si è pensato di Registrare semplicemente il Marchio “Premio Dragut” il cui logo è fornito da un’illustrazione grafica del litorale Minturnese creato da Lara Artone, che il comitato organizzatore ringrazia pubblicamente per la sensibilità dimostrata.

–   Alle Associazioni patrocinanti, che potranno offrire liberamente il loro supporto al Premio, non viene richiesto alcun contributo economico, ma solo l’impegno a diffondere l’iniziativa attraverso i propri canali e la presenza attiva nella giornata della Premiazione.

–   Le fotografie, le poesie e i racconti devono arrivare al presidente del Premio entro e non oltre la data del 31 Agosto 2012 tramite l’indirizzo di posta elettronica premiodragut@libero.it , attraverso la quale si possono anche richiedere maggiori informazioni. I lavori inviati devono essere originali e non pubblicati in precedenza  (neppure su internet).

–   La data della Premiazione è fissata ufficialmente al 13 Ottobre 2012 nelle sale della parrocchia di Sant’Albina (Scauri), che si ringrazia per la disponibilità.

–  La Premiazionesarà peraltro il momento più alto del Premio, in quanto non vuole essere semplicemente l’atto di consegna dei premi ai vincitori, ma una giornata volta a presentare tutti i lavori della cittadinanza arrivati alla Giuria e ad esporre le varie iniziative e azioni intraprese dalle associazioni.

–   Tramite il fattivo dibattito tenutosi alla fine dell’incontro si è evidenziato come il Premio Dragut, essendo alla sua prima edizione, potrà essere in futuro un evento chiave per l’aggregazione di nuove iniziative culturali e sociali, e che per questo, se l’esperimento di quest’anno sarà positivo, dovrà dotarsi negli anni prossimi di strumenti comunicativi più ampi, come ad esempio un proprio sito internet, scorporando così il Premio dal Gruppo di FaceBook Scauresi Scauresi, da cui esso è nato.

 

 

Si Ringrazia l’Hotel “Villa Eleonora” per la gentile concessione della sala.

Il Comitato Organizzativo

 

Gaeta, Gruppo Astrofili ad ammirare la luna

Ancora una bella iniziativa del Gruppo Astrofili

Tra le meraviglie del Parco Regionale Riviera di Ulisse Area Protetta di Monte Orlando invitano ad ammirare con i telescopi del Gruppo Astrofili Minturno (GAM) la Luna, l’ammasso di Ercole e la nebulosa Anello.

Il punto di incontro è presso l’infopoint del Parco in via Planco Gaeta (LT)

INFO E PRENOTAZIONI:
info@astrominturno.it
Cell: 3334749032 – 3407148088
www.astrominturno.it

SCAURI, PREMIO DRAGUT: CONVOCATA CONFERENZA STAMPA E RIUNIONE CON LE ASSOCIAZIONI

RIUNIONE CON LE ASSOCIAZIONI E CONFERENZA STAMPA SABATO ALLE 18:00 PRESSO HOTEL VILLA ELEONORA
Sono invitate tutte le associazioni del territorio, i cittadini, e la stampa

(MINTURNO, 16 LUGLIO 2012). Sabato 21 luglio alle 18 presso l’Hotel Villa Eleonora il comitato organizzativo del premio Dragut invita tutte le associazioni del territorio, la stampa, e i singoli cittadini per illustrare il progetto e le finalità della prima edizione di tale premio,  volto a far “rinascere” il territorio, in tutte le sue forme ed espressioni. Questo Premio infatti non vuole “aggiungersi” alle molte lodevoli iniziative già presenti sul territorio, ma essere trasversale alle associazioni stesse, nella massima neutralità e nel rispetto di tutti.

Proprio per questo, riteniamo utile questo tavolo di confronto con le associazioni, i singoli cittadini e la stampa, al termine del quale verrà ufficializzata la nuova data della premiazione e del termine di presentazione dei lavori.

E’ gradita la vostra presenza

 

L’organizzazione del Premio Dragut

 

Formia, Musica: il grande jazzista Walter Beltrami il 23 Luglio alle 21:45 al teatro Paone

Jazzflirt Festival, VIII edizione, Formia – 23 luglio 2012 – Teatro “R. Paone”

L’Associazione di promozione sociale Jazzflirt – Musica & altri Amori, presenta l’VIII edizione del Jazzflirt Festival con una pirotecnica anteprima che si terrà il 23 luglio al teatro “Remigio Paone” di Formia.

Con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Formia, ed il contributo di partners commerciali e sponsor privati, e grazie ancora una volta alla passione che da sempre contraddistingue il lavoro dei soci che si fanno carico di tutto quanto ruota intorno al festival, pur nella difficile situazione in cui versa l’economia della cultura nel nostro Paese, l’associazione Jazzflirt ha voluto dare continuità alla propria manifestazione, ormai quasi decennale. Il Jazzflirt Festival proseguirà nei mesi di Ottobre, Novembre e Dicembre, sempre al teatro “R. Paone” con date e programma che saranno tempestivamente comunicate.

 

Dopo il successo di critica e pubblico del disco “Paroxysmal Postural Vertigo” (Auand, 2011) il chitarrista Walter Beltrami arriva a Formia, per questa unica data per il Centro-Sud Italia, con la nuovissima formazione del suo Postural Vertigo 5tet, affiancato ancora una volta dai già compagni di viaggio Francesco Bearzatti (Miglior Musicista Europeo 2011 e Top Jazz 2011), Stomu Takeishi e Jim Black, arricchita questa volta dalla presenza del trombettista Giovanni Falzone (Top Jazz 2011).

 

“Elettrico e incendiario”, “sfrontato, dissacrante, geniale”, “una perla, una punta del jazz contemporaneo”: la stampa di settore è concorde nel sancire il successo di un chitarrista e compositore tra i più originali, difficilmente etichettabile entro i confini di un genere, il jazz, che necessariamente va stretto alla sua scrittura eclettica e personalissima.

 

 

Il tour estivo (dal 22 al 27 luglio 2012) culminerà con la registrazione del nuovo disco del gruppo che si intitolerà “Kernel Panic”. Dopo le vertigini del lavoro precedente questa volta il leader ha scelto come ispirazione e filo conduttore il famigerato Kernel Panic, ossia – secondo la definizione di Wikipedia – un’azione intrapresa da un sistema operativo informatico volta a identificare un errore fatale interno. Concretamente il Kernel Panic si manifesta sotto forma di una videata composta da caratteri incomprensibili e minacciosi che indica all’utente che il sistema si è inceppato, incartato su se stesso senza possibilità di uscita se non con un drastico reset.

Metaforicamente, per il chitarrista, il Kernel Panic è un ultimo avvertimento, un faccia a faccia con l’ignoto e le emozioni che esso scatena in noi: l’urgenza di una tabula rasa che costituisce la sola via d’uscita possibile al crash di un qualunque sistema – personale, artistico/creativo, politico economico.

Tutto questo è reso meravigliosamente dai membri di questo supergruppo coeso e operante sulla stessa lunghezza d’onda.

 

 

WALTER BELTRAMI “POSTURAL VERTIGO 5tet”

 

Walter Beltrami – chitarre

Giovanni Falzone – tromba

Francesco Bearzatti – sax tenore e clarinetto

Stomu Takeishi – basso elettrico

Jim Black – batteria

 

Teatro “Remigio Paone” (con aria condizionata)  – Via Sarinola – Formia

Inizio concerto ore 21.45

Biglietti  ingresso: 10.00 euro

 

Info: 333-9576098 /  392-8229224 / 338-6924358 / 339-2374053
sito web: www.jazzflirt.net

e-mail: info@jazzflirt.net

 

Minturno – Scauri, Premio Dragut: iscrizioni ancora aperte

L’associazione culturale Aquadro e la redazione di golfogaeta.it rammentano a tutti gli artisti e non   interessati di inviare MATERIALE PER IL PREMIO DRAGUT i cui dettagli sono descritti cliccando su questo link

Tale MATERIALE DEVE PERVENIRE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ALLA MAIL DEL PREMIO:

premiodragut@libero.it

la giuria non ha accesso alla mail, e riceve il materiale dall’organizzazione che provvederà a smistare le foto, le poesie e i racconti in maniera ANONIMA, per non influenzare la giuria.

PREGHIAMO CHI VOLESSE PARTECIPARE AL PREMIO di ATTENERSI A QUESTA MODALITA’ DI INVIO.

L’associazione Aquadro patrocina e sostiene tale premio, e ritiene che sia una iniziativa lodevole per la rinascita culturale del nostro territorio.

Il presidente dell’Associazione Culturale Aquadro

Alfonso Artone