Minturno, Stefanelli: continuare sulla strada del cambiamento

(MINTURNO, LT – 23 mag) “Voglio ancora ringraziare i 5448 cittadini che hanno scelto il cambiamento e il futuro. Non abbiamo vinto ma abbiamo dimostrato che anche a Minturno si può fare politica con le idee, con una visione del futuro chiara e coerente, con progetti di cambiamento ambiziosi e credibili. Non era un risultato scontato”. È quanto dichiara il candidato sindaco Gerardo Stefanelli

“Mi sono battuto da subito per cambiare le logiche politiche che hanno sempre governato il paese. Non a caso il primo punto del mio programma indicava la necessità di cambiare la politica. E Paolo Graziano, cui confermo i miei auguri di buon lavoro, non potrà in questa sua nuova esperienza da sindaco non fare i conti con il segnale che siamo riusciti a dare.

A Minturno si deve e si può cambiare. Continuerò a lavorare per dare prospettiva al coraggio e alla volontà di quei 5448 cittadini che hanno votato non tanto per me, ma per cambiare e migliorare il nostro paese.

Anche se mi dimetterò da consigliere, come promesso durante la campagna elettorale, non smetterò il mio impegno per Minturno, facendo un’opposizione seria e costruttiva. Sono convinto, come ho detto tra il primo e il secondo turno, che serve una pacificazione politica: è il momento di unire gli sforzi, pur nella divisione chiara dei ruoli e dei compiti tra maggioranza e opposizione, per migliorare le condizioni di vita dei minturnesi.

Io ci sarò, e non sarò solo. Intorno a me in questi mesi si sono aggregate tante competenze, tante energie, tante persone che hanno solo voglia di mettersi al servizio della nostra terra. Devo loro non solo la mia riconoscenza, ma qualcosa di più: dico loro grazie per quanto realizzato finora, e dico loro ancora perché è il momento di andare avanti.

Non ci fermiamo ad una sconfitta, continueremo a batterci per cambiare Minturno. Perché sono convinto che Minturno cambierà. Abbiamo messo un seme, lavoreremo a farlo germogliare e a far crescere il cambiamento. Continuerò a raccogliere idee, a costruire proposte, a lavorare per il nostro futuro.

D’altra parte i segnali che ci arrivano se guardiamo allo scenario politico nazionale sono netti. I soggetti tradizionali sono in crisi, vincono novità, competenze e partecipazione, si rafforza il vento di chi vuole cambiare. É un vento che da noi, come in molte delle aree più arretrate del centrosud, fatica ad arrivare. Si aprono spiragli, ma la resistenza conservatrice del potere consolidato tiene, più che nelle aree metropolitane che fanno notizia sui giornali.

Ecco perché posso dirmi orgoglioso del risultato raggiunto. Non sono contento, è evidente, ma sono motivato più che mai a continuare a battermi.

Siamo arrivati ad un passo dalla vittoria. É il punto di partenza per iniziare a guardare alla prossima scadenza. Per continuare ad occuparci del futuro”.


Posted in Elezioni, Minturno - Scauri and tagged , , , , by with no comments yet.

Minturno, colpo di scena : Vito Romano sosterrà Gerardo Stefanelli

Quando sembrava che i giochi fossero oramai chiusi, ecco il colpo di scena che più nessuno si aspettava: Vito Romano ritira la sua candidatura a sindaco e entra nella coalizione a sostegno di Gerardo Stefanelli.

Una decisione presa a poche ore dalla presentazione delle liste e coperta dal massimo riserbo fino all’ultimo istante.

Romano si candida come capolista dell’IDV e in effetti, dal punto di vista politico, ricompatta la coalizione che vinse le elezioni del 2010. Eccezion fatta per la ‘lista Galasso’ che sostiene l’ex sindaco Paolo Graziano.

Nella coalizione per Stefanelli, marcatamente più politica e meno eterogenea di allora, oltre a Pd, UDC e Piazza Pulita, compare anche la novità politica FLI e la civica Minturno Cambia. Quest’ultima lista, evoluzione di Progetto Futuro (ma sulla carta molto più forte), al fotofinish è entrato anche il fratello di Vito Romano, l’ex assessore Tommaso, noto per le sue nette prese di distanza dalle precedenti amministrazioni minturnesi.

Sembra accertato il sostegno a Stefanelli anche da parte dell’ex assessore Ercole Conte, che però ha deciso di non candidarsi (come nel 2010).

Alla scadenza del termine di presentazione delle liste, alle 12 di ieri, sono quindi 5 i candidati sindaco a Minturno. Ben 19 le liste di sostegno, così suddivise: Stefanelli 6 liste, Russo 5, Faticoni 4, Graziano 3, Forte 1 lista. Circa 280 i candidati per la carica di consigliere comunale, che non saranno più 20 ma appena 16.

La campagna elettorale è sempre più aperta per un’elezione che si presenta come la più incerta della storia comunale da quando il sindaco è scelto direttamente dai cittadini. Altra novità è costituita dal fatto che queste elezioni non abbiano la concomitanza di nessun’altra competizione elettorale di livello sovracomunale.

L’auspicio è che vinca prima di tutto la civiltà, la leale competizione e, su tutti, gli interessi dei cittadini di Minturno.

 

M.C.


Posted in Elezioni, Minturno - Scauri, Politica and tagged , , , , , , by with no comments yet.

Pendolari, Artone: “la stazione FS di Minturno – Scauri deve contare di più”

Sabato 31 Marzo, presso la veranda della Pizzeria Marconi in Scauri, Alfonso Artone, candidato al Consiglio Comunale del PD e fondatore del gruppo “Pendolari Sud Pontino” ha incontrato i “pendolari” Minturnesi, categoria particolarmente numerosa nel Comune. Erano presenti il candidato a Sindaco Gerardo Stefanelli, e Francesco Treglia, coordinatore della campagna elettorale del PD ed esperto di processi di partecipazione.

Dall’incontro è emerso come sia di fondamentale importanza che il programma elettorale oggi, e le azioni del governo cittadino successivamente, debbano tenere nella massima considerazione questa  numerosa e sfortunata categoria.

Alfonso Artone, ha dichiarato:

“Noi del PD, di concerto con tutta la coalizione a supporto di Gerardo Sefanelli Sindaco, riteniamo che i pendolari vadano assolutamente rispettati e protetti, nel loro quotidiano sacrificio, tenendo anche presente che essi costituiscono una importante risorsa, perché debbono guadagnarsi duramente uno stipendio per sé e la propria famiglia in un altro Comune, per poi spenderlo in gran parte nel Comune di residenza, cioè qui in Minturno. Dopo esserci quindi confrontati con numerosi pendolari e loro familiari, ed altri amici solidali, le richieste emerse ci sono apparse legittime, concrete e soprattutto fattibili. In particolare, ci impegniamo a :

–         creare un organo che rappresenti ufficialmente gli interessi dei pendolari di Minturno, oltre che dei Comuni limitrofi in tutte le sedi interessate (in particolare in Regione e Trenitalia), creando un apposito sportello (o in alternativa, un canale URP preferenziale) che recepisca le richieste dei pendolari;

–         lavorare per integrare il sistema dei trasporti pubblici nell’intero Golfo di Gaeta (anche in orario notturno, eventualmente “a chiamata”  per un numero minimale di prenotazione), ivi compresi i parcheggi nei Comuni limitrofi, in modo da creare un servizio “in rete” comprensivo e risolutivo  delle problematiche di questa categoria di lavoratori quando debbano recarsi alle stazioni;

–         proporre – tramite apposita convenzione tra gi Enti interessati  – l’estensione dell’orario di apertura e di chiusura delle scuole (con attività non scolastiche e di intrattenimento), a mezzo del personale non docente o in servizio civile, anticipando l’apertura alle 6.30- 7.00 di mattina e la chiusura a non prima delle 18.00-18.30, onde consentire, ai genitori pendolari, l’affido dei loro bambini ;

–         promuovere presso la regione Lazio l’introduzione nel quoziente familiare del fattore “distanza dal posto di lavoro”;

–         infine, è di primaria importanza migliorare il decoro della stazione di Minturno Scauri che permane in uno stato di visibile degrado, nella parte di “spettanza” del Comune, e la sicurezza del parcheggio previa collocazione di telecamere di videosorveglianza.”


Posted in Elezioni, Minturno - Scauri, Pendolari and tagged , , , , , , , , by with no comments yet.

Minturno ,Stefanelli: “Il commercio, collante dell’economia locale”

Ulteriore fase di consultazione pubblica del candidato a Sindaco per la proposta di un programma politico partecipato

 Ha riscosso notevoli consensi l’incontro che si è tenuto, presso l’Hotel Villa Eleonora a Scauri, tra il candidato a Sindaco Gerardo Stefanelli, gli esercenti del commercio e le Associazioni di categoria.

Tra le proposte del comparto commerciale, costruttivi sono stati gli spunti di riflessione avanzati dalla rappresentanza dell’U.C.A.S.M. (Unione Commercianti e Artigiani Scauri – Minturno) per una rivalutazione del tessuto economico del Comune. Tra queste, l’assenza di un piano commerciale normativo per le imprese; la necessità di migliorare i servizi sul decoro urbano; il mantenimento della legalità, in particolare a contrasto della contraffazione e dell’abusivismo commerciale e del fenomeno dei ‘fitti selvaggi’. Infine, la richiesta di una maggiore presenza del corpo di Polizia locale sulle strade a controllo del territorio.

Stefanelli è stato chiaro nel sottolineare l’importanza di dover migliorare i servizi dello Sportello Unico per le Attività Produttive a vantaggio degli operatori economici che ne fanno richiesta. Più in generale, la volontà del candidato a Sindaco è quella di mettere in moto una macchina amministrativa davvero al servizio di tutti coloro che investono sul territorio. Per questo, Stefanelli auspica l’apertura anche a Minturno di uno sportello anti-usura, a contrasto del fenomeno del racket, e la creazione di meccanismi sinergici tra le Associazioni di categoria nel favorire l’accesso al credito bancario per le imprese.


Posted in Elezioni, Minturno - Scauri and tagged , , by with no comments yet.

Minturno: bandiera blu possibile

“Forse non tutti sanno – ha dichiarato Alfonso Artone, candidato PD alla carica di consigliere comunale di Minturno – che la Bandiera Blu, non è solo simbolo di qualità delle acque balneabili, ma è una certificazione a 360 gradi di qualità amministrativa, che va dal rispetto della natura e del territorio, all’efficienza dei servizi e della vita dei cittadini. In questo contesto, il candidato a Sindaco di Minturno, Gerardo Stefanelli, pone come obiettivo del suo mandato, l’ottenimento di tale prestigioso riconoscimento.

L’obiettivo è tanto più ambizioso, poichè si inserisce in una campagna elettorale in cui il rispetto e la legalità sono indissolubilmente legati con la questione ambientale: si veda ad esempio la vicenda raccolta differenziata”

” La Bandiera Blu – ha dichiarato  Stefanelli – sarà il marchio a conferma del buon lavoro svolto nella tutela del territorio e nella promozione turistica”.

il testo del comunicato è disponibile cliccando su questo link


Posted in Ambiente, Elezioni, Minturno - Scauri, Politica and tagged , , , , , , , by with no comments yet.

Il sud pontino in prima persona: Sabato 10 marzo, ore 17, presso Terrazza Morelli a Scauri

Vuoi viaggiare e fare esperienze in tutta Europa con pochi euro? Vuoi conoscere nuove persone e arricchire il tuo curriculum? Vuoi partecipare alla realizzazione di progetti utili alla collettività?

Tutto questo è possibile con i programmi finanziati dall’Unione Europea. Vieni a conoscerci.

 

Dopo che il 2 marzo, a Roma, è stata lanciata Prima Persona Lazio, network regionale dell’associazione nazionale Prima Persona, cominciano gli eventi a cascata che intendono rinforzare quest’ambizioso progetto che vede i giovani al centro della strategia d’integrazione europea e rilancio occupazionale. E Minturno ne è protagonista.

 

“Ricostruire il rapporto tra politica e società civile – dice il presidente di Slow Think Francesco Treglia, promotore dell’iniziativa – è il fine che ci siamo posti avendo aderito fin dal primo momento a questo progetto, forti delle nostre esperienze nel contesto nazionale ed internazionale. L’evento è rivolto a tutti i giovani interessati a vivere un’esperienza in Europa, alle associazioni del territorio e a tutti i cittadini desiderosi di acquisire conoscenze e competenze necessarie per promuovere la partecipazione giovanile in Europa”.

Prima Persona è stata fondata dal Vicepresidente del Parlamento Europeo, Gianni Pittella, insieme a numerosi esponenti della società civile. È un’associazione politica e culturale che promuove un’idea di democrazia fondata sulla partecipazione popolare, linfa vitale di ogni ordinamento democratico. Una democrazia che non si trasformi in sistema autoreferenziale e nemmeno in regime plebiscitario nel quale l’eletto finisce per rappresentare un corpo civile passivo e atomizzato.

Per Pasquale Russo, Presidente di Prima Persona Lazio: “Non temiamo la fuga dei cervelli, ma intendiamo favorire le condizioni per cui ragazze e ragazzi italiani, come Marco Polo, vadano all’estero per conoscere il mondo e diffondere la genialità italiana, ma poi ritornino per riportare da noi il meglio che c’è nel mondo”.

Oltre a Francesco Treglia e a Pasquale Russo, interverranno Roberta Lulli, Vicepresidente Forum dei Giovani della Regione Lazio e Davide Minchella, Assessore Fondi comunitari della Provincia di Latina. Racconteranno la propria esperienza diretta, maturata grazie ai programmi di mobilità promossi dall’Unione Europea: Gabriele Russo, Emanuela Pugliese e Micol Maria Belcore. Moderatrice dell’evento sarà Antonella Russo

 

È previsto un collegamento video con Gianni Pittella, Presidente nazionale di Prima Persona, che ci ha tenuto ad esprimere il pieno sostegno all’iniziativa, sottolineando “il grande valore dell’azione lanciata sul territorio per ravvivare la partecipazione democratica, soprattutto dei giovani”.

 

Conclude i lavori Gerardo Stefanelli, candidato alla carica di Sindaco di Minturno.

 

Slow Think è un’associazione di promozione sociale nata nel 2005 per promuovere azioni di benessere psicosociale, attraverso la creazione di reti tra i diversi attori della società civile.

Per info: 349 2214266/ 347 5302065 email: slowthink@gmail.com; www.primapersona.eu 


Posted in Cultura, Eventi, Giovani, Minturno - Scauri and tagged , , , by with no comments yet.

Minturno: Alfonso Artone si candida con il PD

Alfonso Artone, scrittore e funzionario ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) nella sede direzionale di Roma, ben noto nel Golfo di Gaeta  per il suo impegno nel volontariato sociale – soprattutto come educatore nel settore giovanile – oltre che nella difesa dei diritti dei pendolari, con un comunicato apparso sul suo sito web, ha annunciato di scendere in campo nelle file del PD, alle prossime consultazioni amministrative nel Comune di Minturno, a sostegno della candidatura a sindaco di Gerardo Stefanelli.

cliccando qui potete visualizzare il testo del comunicato


Posted in Elezioni, Minturno - Scauri and tagged , , , , , , , , , , , , , , by with no comments yet.

Minturno: il PD Provinciale difende con forza la candidatura di Stefanelli

Il Segretario Provinciale del PD, Enrico Forte, difende e sostiene con forza la candidatura di Gerardo Stefanelli a Sindaco di Minturno. Riportiamo qui di seguito a riguardo i due comunicati stampa, del segretario Provinciale, e del circolo PD di Minturno. Invitiamo anche, tutte le altre forze politiche interessante a pubblicare su questo portale, a contattare la redazione, dando particolare rilievo alla cultura e allo sviluppo del territorio.

 

COMUNICATO STAMPA del Segretario Provinciale del PD Enrico Forte

 Il lavoro svolto dal circolo del PD di Minturno di concerto ed in collaborazione con la segreteria provinciale che ha portato alla costruzione dell’alleanza politico–amministrativa, che ha come candidato a Sindaco Gerardo Stefanelli, è stato il frutto di un intenso ed ampio dibattito in cui tutto il circolo di Minturno è stato coinvolto e protagonista.

 

Nel corso dei dibattiti è emerso con chiarezza come l’interesse del PD fosse quello di costruire con generosità, pur sapendo di avere donne e uomini in grado di guidare coalizioni vincenti alleanze larghe che esprimessero forza di governo. Con grande senso di responsabilità e interesse rivolto alla sola comunità minturnese ci si è messi a disposizione di un progetto politico – amministrativo in grado di sconfiggere la destra.

Le traiettorie personali, gli individualismi, sono la malattia inguaribile delle buone pratiche della politica. Un Partito non può essere ostaggio di contorsionismi e di traiettorie involute.

In questo senso  abbiamo deciso di rinunciare allo strumento delle Primarie mettendo al primo  posto la coalizione e il governo della città.

Il PD di Minturno ha interpretato al meglio la fase politica condividendo con la segreteria provinciale un progetto più ampio di alleanze utili a far diventare il nostro Partito forza di governo in Provincia.

 COMUNICATO STAMPA  del Partito Democratico di Minturno

        Il PD in questa fase esprime la propria soddisfazione per avere contribuito a creare una coalizione che risulta sicuramente in grado di offrire alla Città di Minturno una soluzione amministrativa capace di dare risposte ai tanti problemi che vive il nostro territorio.

Il PD è altresì convinto che la soluzione che è andata definendosi meglio risponda a quella volontà di cambiamento che già si era manifestata nella precedente esperienza di cui, per altro, sono stati colti limiti ed errori.

Questa scelta è avvenuta mediante una discussione serrata, aperta a quanti hanno ritenuto di portare il loro contributo.

Le argomentazioni hanno registrato posizioni non sempre coincidenti, non già sugli obiettivi da perseguire, ma piuttosto sulle modalità di percorso.

Siamo sempre più convinti che la vitalità di una forza politica si esprima attraverso la capacità di un leale confronto cui segua una sintesi il più ampiamente condivisa che porti alla definizione di scelte precise.

Abbiamo sempre ritenuto quanto posizioni individualistiche risultino sterili e dannose, nonché lontane dallo spirito stesso che è la ragione del PD.

A tale proposito rileviamo con profonda soddisfazione come gli iscritti, l’intero gruppo dirigente ed i rappresentanti istituzionali, ad eccezione del vicesindaco uscente che per sua scelta non ha inteso contribuire alla discussione se non nella fase della determinazione del candidato a Sindaco della coalizione proponendosi come scelta del PD, hanno condiviso una prospettiva e l’hanno ritenuta l’unica strada percorribile per realizzare quel progetto, quello sì, non individuale, e dare una speranza ai cittadini di Minturno.

Non è difficile cogliere il senso politico che potrebbe, e noi ne siamo certi, derivare da un nostro successo elettorale, e dell’intera coalizione, circa un radicale cambiamento del quadro politico di Minturno.

Già se ne avvertono i primi segnali.

Sulla scorta di queste considerazioni, anche eventuali errori di percorso assumono una rilevanza del tutto marginale.

Soprattutto se, come andiamo ripetendo, riteniamo utile e necessario includere in questo progetto quanti intendono farne parte, non in maniera passiva e subalterna, ma con un contributo di idee, di proposte, nonché di valori.

Riteniamo che la candidatura di Gerardo Stefanelli possa fare da collante tra le forze politiche, le istanze e la voglia di partecipazione di ampi settori della società civile.

Non ultimo, è evidente come si stia sviluppando, attraverso una partecipazione attiva e costruttiva, quel processo di rinnovamento generazionale che sicuramente Gerardo Stefanelli ben rappresenta.

Possiamo affermare che le donne e gli uomini che si riconoscono nella proposta del PD non faranno mancare il loro impegno e che il 6 e 7 maggio si consegni una speranza ai cittadini di Minturno.

 


 


Posted in Elezioni, Minturno - Scauri and tagged , , by with no comments yet.