A Minturno “Visioni Corte”, Rassegna Internazionale del Cortometraggio

Visioni Corte, Rassegna Internazionale del Cortometraggio Indipendente. 8-9-10 Novembre 2012 a Minturno, presso il Castello Baronale

Minturno indossa il suo vestito migliore e si prepara a diventare per la prima volta un elegante e suggestivo cinema. Giovedì 8 novembre prende ufficialmente il via la prima edizione di “Visioni Corte – Rassegna internazionale del cortometraggio indipendente” che avrà luogo nello storico Castello Baronale della città. Si prevedono tre giornate dense di emozioni e di divertimento. La neonata Associazione Culturale “I Sogni di Ulisse”, organizzatrice dell’evento, ha voluto credere in questo progetto ambizioso, con la prospettiva di una crescita sempre maggiore, e per molti versi la sfida è stata già vinta. Alla sua prima edizione, il concorso cinefilo – la scadenza del bando è stata fissata al 20 Ottobre – ha ricevuto quasi trecento cortometraggi per le sei categorie previste: la fiction, l’animazione, i corti scolastici, i reportage, i videoclip e film realizzati a basso costo.

La manifestazione gode del patrocinio di Regione Lazio, Provincia di Latina, Comune di Minturno, Latina Film Commission, Pro Loco Minturno, Amnesty International e della collaborazione dell’Ismef, Consorzio Termare, Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti”, Iter Onlus e FareAssieme Sud Pontino.

Il programma prevede tre giorni intensi. L’apertura ufficiale del Festival avverrà la sera di giovedì 8 novembre con la proiezione del primo gruppo dei corti finalisti, anticipata dal pomeriggio “Cinema e Scuola”, ore 16,30, presso il Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti”, con la proiezione dei cortometraggi selezionati della categoria CortoSchool e dei due corti fuori concorso a sfondo sociale “E la vita continua” di Pino Quartullo, che tratta il tema della donazione degli organi e dei trapianti, e “Rosso Vivo” di Annamaria Liguori, dedicato alla promozione della donazione di sangue, prodotto dalla Fondazione Il Sangue con la collaborazione dell’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma onlus (AIL), dell’Associazione Amici del Policlinico e della Mangiagalli Donatori di Sangue ONLUS e dell’Associazione Culturale Meltin’ Pot; entrambe le opere – presentate in anteprima alla 69° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia – sono prodotte dal prof. Girolamo Sirchia, ex Ministro della Salute ed hanno il fine di sensibilizzare i ragazzi a cambiamenti utili per la comunità. Tra gli attori, spiccano nomi ben noti al grande pubblico quali Francesco Pannofino, Ricky Tognazzi, Pino Quartullo, Fabio Troiano.

Venerdì 9 Novembre, per il pomeriggio di “Cinema e Sociale” seguirà la proiezione del film “Roba da matti” di Enrico Pitzianti, che racconta la storia vera di Casamatta, la residenza socio-assistenziale di Quartu Sant’Elena in Sardegna. All’evento, organizzato in collaborazione con Iter Onlus e FareAssieme Sud Pontino, sarà presente il regista del film che incontrerà gli studenti.

In serata si torna al Castello Baronale per la proiezione del secondo gruppo dei corti finalisti, mentre sabato 10 novembre sarà una giornata intensa con la proiezione pomeridiana del terzo gruppo dei finalisti e la serata con il gran finale che vedrà la premiazione delle sei categorie in gara e la proiezione dei sei corti vincenti.

Special Guest della serata sarà l’attore e regista Pietro de Silva, che compare in due corti: “E la vita continua” (fuori concorso) e “La Marchetta” (in concorso).

In apertura di serata ci sarà la proiezione di un breve documentario fuori concorso prodotto da Amnesty International dal titolo “I discendenti del giaguaro”, riguardo la lotta della comunità nativa dei Sarayaku, che vive nella foresta amazzonica dell’Ecuador, per difendere i propri diritti umani e quelli delle altre comunità dell’America Latina.

Si chiuderà con le note de “Le Metamorfosi”, un giovane e talentuoso gruppo rock locale, ma già molto conosciuto anche fuori dal Sud Pontino e un buffet per tutti i presenti.

Due sono le giurie previste: la Giuria Tecnica, il cui presidente sarà il dott. Giorgio Mennoia, direttore Artistico del CUT- Centro Universitario di Cassino, e la Giuria Popolare. Il pubblico infatti sarà un vero protagonista in quanto avrà la possibilità di votare i corti visionati nelle prime due serate e di premiare il film che avrà ricevuto più consensi.

Tra i corti in finale, moltissime opere italiane, ma anche rappresentanze dall’estero, come Spagna, Argentina, Cambogia, Iran, Germania, Inghilterra, Estonia, Austria e Paesi Baschi. La manifestazione prevede, oltre al pubblico locale, molte presenze dalle varie parti d’Italia con il preciso intento di promuovere il vasto territorio di Minturno non solo come una meta turistica, ma anche culturale.

 

PROGRAMMA PROIEZIONI VISIONI CORTE

 

 

GIOVEDI 8 NOVEMBRE

Pomeriggio “Cinema e Scuola”

Ore 16.30 presso Liceo Scientifico Leon Battista Alberti, Aula Magna

 

Proiezione corto fuori concorso E la vita continua, regia di Pino Quartullo, Italia 2012, drammatico,  durata 20 min

Saluto del regista e/o del cast

Proiezione corto fuori concorso Rosso Vivo, regia Anna Maria Liguori, Italia 2012, drammatico, durata 18 min

Saluto del regista e/o cast

 

Proiezione categoria CortoSchool in concorso:

 

Siamo sempre stati lì:  anno 2012, durata 12 min, Istituto Comprensivo Padre V. Falsina di Castegnato (BS)

A mani libere: anno 2011, durata 3 min, Liceo Socio-psico-pedagogico Dante Alighieri, Enna

I sette piani: anno 2012, durata 10 min, Istituto Superiore Erasmo da Rotterdam di Nichelino (To)

La cosa giusta da fare: anno 2012, durata 8:20 min, Liceo Le Mura, Angri (Sa)

Dal fiore al frutto: anno 2012, durata 2 min, Istituto Comprensivo Mosè Mascolo, S.Antonio Abate (Na)

Di là dal mare: anno 2011,durata 20 min, Istituto Comprensivo Castelforte (Lt)

Pilastrocca: anno 2011, durata 4 min, Scuola Primaria Albertazzi (Bo)

 

Ore 18:30 saluto finale

 

 

Serata Visioni Corte al Castello Baronale ore 20.30

Proiezione del primo gruppo dei corti finalisti nelle varie categorie nel seguente ordine:

 

Gabanì, due volte campione, doc, Ita 2012, durata 20 min, regia Riccardo Salvietti

Beerbug, Spa-Paesi Baschi 2012, animazione, durata 6:40 min, regia Andre Mendia

Perché ci sono cose che non si dimenticano mai, Spa-Ita 2008, commedia, durata 13 min, regia Lucas Figueroa, special guest Fabio Cannavaro

Smile, Ita 2011, drammatico, durata 7:40 min, regia Matteo Pianezzi

Chimica Ormonale, Ita 2012, videoclip, durata 3:10 min, regia Giuseppe Cembalo, artist Le Metamorfosi

Lasciate un messaggio dopo il segnale acustico, Spagna 2012, drammatico, durata 11 min, regia Andrea Monzani

La Currybonara, Ita 2010, commedia, durata 15 min, regia Ezio Maisto

Indifference, Ita 2012, drammatico, durata 2 min, regia Stefano Sbrulli

Monsters do not exist, Spagna-Cambogia 2012, drammatico, durata 9:22 min, regia Paul Urkijo

Luminaris, Arg 2011, animazione, durata 6 min, regia Juan Pablo Zaramella

Il primo giorno di primavera, Ita 2012, commedia, durata 9:32 min, regia Gabriele Pignotta, special guest Serena Rossi

Tonight is not a good night for dying, Iran 2012, drammatico, durata 4:30 min, regia Ali Asgari

Perfetto, Ita 2012, commedia, durata 11:14 min, regia Corrado Ravazzini

Peace stars with me, Ger 2011, videoclip, durata 1:30 min, regia Max Hattler

La mirada perdida, Arg 2012, drammatico, durata 11 min, regia Damian Dionisio

Amo, Ita 2012, commedia, durata 3 min, regia Marcello Braccini

Pizzangrillo, Ita 2011, drammatico, durata 15 min, regia Marco Gianfreda, special guest Toni Bertorelli

The hammer touch, Ita 2012, videoclip, durata 4:01 min, regia Marco Fommei, artist Sailormob

Scale, Iran 2012, animazione, durata 2 min, regia Ramin Rahbar

 

VENERDI 9 NOVEMBRE

Pomeriggio “Cinema e sociale”

Ore 16.30 presso Liceo Scientifico Leon Battista Alberti, Aula Magna

In collaborazione con l’Associazione Iter Onlus e Fare Assieme Sud Pontino

 

Proiezione film-documentario fuori concorso Roba da matti, regia di Enrico Pitzianti, Italia 2012, durata 80 min

Intervento del regista e saluto agli studenti

 

Ore 18.30 saluto finale

 

Serata Visioni Corte al Castello Baronale ore 20.30

Proiezione del secondo gruppo dei corti finalisti nelle varie categorie nel seguente ordine:

 

Friburgo-dominare il tempo, Ita 2012, videoclip, durata 4:10 min, regia Valentina Confuorto, artist Laura Despina Pizzol

Nowhere, Ita-Aus 2012, drammatico, durata 7:10 min, regia Nanà Weber

Pre Carità, Ita 2012, commedia, durata 12 min, regia Flavio Costa

Non nel mio giardino, Ita 2011, drammatico, durata 16:20 min, regia Andrea Corsini, special guest Paolo Briguglia

Gamba Trista, Ita 2012, animazione, durata 8 min, regia Francesco Filippi

Nostos, Ita 2012, drammatico, durata 15 min, regia Alessandro D’Ambrosi

Cappuccetto rosso è il lupo, Ita 2012, drammatico, durata 1:30 min, regia Claudio Chiatellino

La marchetta, Ita 2012, commedia, durata 18 min, regia Francesco D’Ignazio, special guest Pietro De Silva

Violetta la cortigiana, Spa 2012, commedia, durata 15 min, regia David Casals Roma

Think inside the box, Ita-Eng 2012, videoclip, durata 3 min, regia Stefano Giacone

Daisy Cutter, Spa-Paesi Baschi 2010, animazione, durata 6:40 min, regia Enrique Garcia e Rubén Salazar

La visita, Ita 2011, drammatico, durata 12 min, regia Marco Bolla, special guest Erika Blanc

Le tette di una diciottenne, Ita 2012, commedia, durata 8 min, regia Luca Gennari

Shit happenz, Ita 2012, animazione, durata 1:57 min, regia Pierpaolo Rella e Corrado Sabia

Blu Arianna, Ita 2012, drammatico, durata 5 min, regia Nicola Piovesan

Arcipelaghi, Ita 2012, doc, durata 16:18 min, regia Gabriele Sossella e Martin Errichiello

Remembrance, Ita 2012, videoclip, durata 4:51 min, regia Anais Pain, artist Olivia Lufkin

 

SABATO 10 NOVEMBRE

 Pomeriggio Visioni Corte al Castello Baronale ore 16.00

Proiezione del terzo gruppo dei corti finalisti nelle varie categorie nel seguente ordine:

 

Tempi Moderni, Ita 2012, drammatico, durata 7 min, regia Oliviero Corsetti

Eolie-Le isole vulcaniche, Ita 2012, doc, durata 10:25 min, regia Alessandro Lucca

Crocodile tears, Ita 2012, videoclip, durata 4:36 min, regia Anna Mila Stella, artist The Crocodile

Il cappotto di lana, Ita 2012, commedia, durata 15 min, regia Luca Dal Canto

Buongiorno Sayonara, Eng 2010, commedia, durata 8:19. Regia Karen Hope

8, Spa 2011, thriller, durata 13:07 min, regia Raul Cerezo

La rapina, Ita 2012, commedia, durata 9:09 min, regia Lorenzo Cammisa

Polvere, Ita 2011, drammatico, durata 12 min, regia Andrea D’Asaro

Parrot Peeter Aurelius, Est 2011, commedia, durata 1:32, regia Anti e Ando Naulainen

Good buy Roma, Ita 2012, doc, durata 20 min, regia Gaetano Crivaro e Margherita Pisano

Black Fable, Ita 2012, videoclip, durata 3:49 min, regia Amerigo Lentini, artist Cruel-T

Baho la almohada, Spa-Ind 2012, doc-animato, durata 8:25 min, regia Isabel Herguera

Non in linea, Ita 2012, drammatico, regia 13 min, regia Davide Lomma

Il pedone avvelenato, Ita 2012, drammatico, durata 13 min, regia Manuel Lopez

La parte che manca, Ita 2012, drammatico, durata 18 min, regia Paolo Buoassi

Adesso come adesso, Ita 2012, doc, durata 15:46 min, regia Michele Casiraghi

L’esecuzione, Ita 2011, drammatico, durata 15 min, regia Enrico Iannaccome

 

Serata Gran Finale Visioni Corte al Castello Baronale ore 20.30

Introduzione di benvenuto e Presentazione giuria tecnica

Intervento Autorità

Intervento dell’attore e regista Pietro de Silva, ospite speciale della serata

Proiezione fuori concorso del documentario I Discendenti del giaguaro, prodotto da Amnesty International

Premiazione delle sei categorie in gara con relativa proiezione dei corti vincitori

Consegna premi speciali

Esibizione live del gruppo musicale Le Metamorfosi

Buffet finale

Ringraziamenti e saluti

Minturno Capitale Internazionale del Cortometraggio

 

“Visioni Corte” è un progetto con una grande ambizione: diffondere la bellezza, la cultura e le tradizioni del Sud Pontino. Nel Golfo, Minturno si può considerare un diamante ancora grezzo, poco conosciuta, se non per il lungomare di Scauri, che sfrutta solo al minimo quelle che sono le sue enormi potenzialità.  Con questa iniziativa l’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse” desidera arrivare a tutta la penisola italiana e uscire anche dai confini nazionali per giungere nel cuore dell’Europa e oltreoceano. Il nostro Festival si pone infatti come un evento internazionale, destinato  all’Italia e all’estero.

Nel dettaglio Visioni Corte è un concorso di tipo cinematografico, della durata di tre giorni, creato da amanti del cinema e indirizzato a tutti gli autori e i registi di cortometraggi indipendenti, che non hanno grandi mezzi economici o che, comunque, non lavorano per grandi case di distribuzione. Il Festival si pone come obiettivo quello di diffondere il talento di tanti giovani e meno giovani che si appassionano al mondo cinematografico, abbracciando ambiti diversi, per consentire libertà di interpretazione e creatività degli autori emergenti. Evento unico nel suo genere in tutto il Sud Pontino, il concorso si articolerà in 6 sezioni che prevedono la fiction, l’animazione, il documentario, il videoclip, i corti realizzati dalle scuole e quelli confezionati a budget molto ridotti. Esistono molti modi per raccontare una storia con la telecamera, noi crediamo nella pluralità espressiva e nella sua forza. Avere tante categorie diverse tra loro è una sfida, ma abbiamo voluto dare spazio anche a chi di solito trova poche possibilità per esprimersi in manifestazioni di tale genere.

L’evento avrà luogo nella suggestiva cornice del Castello Baronale di Minturno, nei giorni 8, 9 e 10 novembre 2012, certi che la bellezza della nostra città riempirà gli occhi di tutti i partecipanti che interverranno. Inoltre il mese di Novembre, che è considerato a ragione un “mese spento” sia dal punto di vista turistico che della collettività, sarà per la prima volta nel nostro territorio un periodo “vivo” e di fermento per la comunità, in quanto l’evento coinvolgerà un numero consistente di persone. Confidiamo nella curiosità e nella collaborazione di tutti per aiutarci a rendere Visioni Corte un evento apprezzato e conosciuto a livello internazionale.

L’ospite speciale: Pietro De Silva

Ospite speciale dell’ultima serata di Visioni Corte per il Gran Finale è Pietro De Silva, attore, commediografo e regista teatrale, classe 1954, napoletano di nascita, ma romano d’adozione. Ha iniziato a recitare da giovanissimo, a soli 12 anni, interpretando piccole parti nelle commedie di Eduardo De Filippo e da allora non si è più fermato. Non ha mai frequentato scuole di recitazione, il suo è un talento puro e la conferma è data dal numero incredibile di film all’attivo nella sua lunga carriera, sia per il cinema che per la televisione. Ama e calca spesso anche il teatro, che lo tiene impegnato molto tempo, tuttavia riesce a dedicarsi con enorme disponibilità anche a progetti socialmente utili. Quest’anno è infatti tra i protagonisti di un cortometraggio realizzato dall’ex Ministro della Salute  Girolamo Sirchia dal titolo “E la vita continua”, che Visioni Corte proietterà fuori concorso giovedi 8 novembre presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Leon Battista Alberti, in occasione del pomeriggio Cinema e Scuola.

La sua semplicità e la sua incredibile disponibilità lo rendono una persona piacevole e molto simpatica, con cui viene spontaneo stringere subito un legame. Forse a qualcuno il suo nome non dirà molto, ma appena lo guardi in viso ricordi perfettamente le sue interpretazioni di grande spessore sul grande schermo. Tra questi ricordiamo La vita è bella di Roberto Benigni, L’ora di religione di Marco Bellocchio, Non ti muovere di Sergio Castellitto, Anche libero va bene di Kim Rossi Stuart, Amore 14 di Federico Moccia, Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno e l’ultimissimo Henry di Alessandro Piva, Accanto a Carolina Crescentini e Caudio Gioè.

Anche in tv si è dato da fare, recitando nelle serie tv di enorme successo Boris, Il capo dei Capi, I Liceali, Il mostro di Firenze, Falcone e Borsellino, Il giovane Montalbano. Attualmente sta preparando un nuovo lavoro teatrale.

Pietro De Silva ha recitato anche in numerosi cortometraggi e uno di questi, La Marchetta, estremamente divertente, è proprio in gara nella sezione CortoFiction del nostro Festival. Siamo certi che la sua simpatia e la sua cordialità contageranno tutti i partecipanti di Visioni Corte. Non mancate!

 

 SCHEDE

Pomeriggio “Cinema e Scuola”

Proiezione cortometraggi in gara nella categoria CortoSchool.

 

E la vita continua

Regia di Pino Quartullo

Italia, 2012, drammatico, 20 min.

Lorenzo, giovane laureato in filosofia, d’estate lavora come bagnino. Attilio è un noto attore che soffre di una grave patologia epatica. Le loro vite s’incrociano in modo tragico e meraviglioso allo stesso tempo, attraverso la donazione del rene del ragazzo improvvisamente scomparso a causa di un incidente con la moto.

Il cortometraggio è interpretato da un cast di prim’ordine: Ricky Tognazzi, Francesco Pannofino, Emanuela Rossi, Pietro De Silva, Ludovico Fremont, Cesare Bocci, Laura Lattuada, Andrea Dianetti, Paolo Triestino e Saverio Deodato Dionisio e si avvale delle musiche di Vasco Rossi e di Pivio & Aldo De Scalzi. Concepito come un’opera di marketing sociale, tratta il tema della donazione degli organi e dei trapianti, per sensibilizzare e promuovere comportamenti utili alla comunità. La regia di Pino Quartullo affronta questo tema in modo nuovo e originale in un cortometraggio che, grazie alla brillante sceneggiatura, al cast e alla fotografia avvincente ed emozionante, saprà emozionare un pubblico sempre più esigente e partecipativo, attento alle tensioni e alle necessità del nostro tempo.

 

Rosso Vivo

Regia di Annamaria Liguori

Italia, 2012, drammatico, 16 min.

Un cortometraggio dedicato alla promozione della donazione di sangue, prodotto dalla Fondazione Il Sangue con la collaborazione dell’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma onlus (AIL), dell’Associazione Amici del Policlinico e della Mangiagalli Donatori di Sangue ONLUS e dell’Associazione Culturale Meltin’ Pot.

È la storia di Matteo, un ragazzo al quale viene diagnosticata dal professor Franco Mandelli in persona una leucemia acuta. Quest’ultimo però lo rassicura sulla possibilità di guarigione e gli consiglia un ricovero immediato. Contemporaneamente, all’interno di un’aula universitaria, un docente di francese, donatore abituale, riceve improvvisamente una convocazione d’urgenza da parte del proprio centro trasfusionale e decide di coinvolgere i propri studenti in un gesto di altruismo. Il corto termina con l’immagine di Matteo che, finalmente guarito, torna a nuotare in piscina. Il tema della donazione del sangue è particolarmente sentito nelle grandi città, dove è sempre problematico reperire il plasma necessario per rispondere all’effettivo fabbisogno dei pazienti.

 

In programma Giovedì 8 Novembre 2012, ore 16,30, Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti”. Evento in collaborazione con gli studenti del triennio.

 

I discendenti del Giaguaro

Regia di Eriberto Gualinga

Ecuador, 2012, documentario, 28 min.

 

I discendenti del Giaguaro è una coproduzione tra i Sarayaku, comunità nativa dell’Amazzonia ecuadoriana, e Amnesty International. A girare parte del documentario è stato Eriberto Gualinga, studente e attivista nativo, che ha accompagnato i colleghi di Amnesty e una delegazione di membri della sua comunità in un viaggio dalla loro terra fino al Costa Rica, sede della Corte interamericana dei diritti umani, per chiedere giustizia. La loro vicenda racconta la lotta della comunità nativa dei Sarayaku, in Ecuador, per difendere i loro diritti umani e quelli di tante altre comunità in America Latina. Alcuni anni fa, il governo dell’Ecuador ha autorizzato l’azienda petrolifera argentina Cgc a fare prospezioni sul territorio per valutare l’ampiezza dei giacimenti sotterranei con le relative trivellazioni. I Sarayaku non sono stati consultati né dal governo, né dall’azienda petrolifera, per capire se il progetto rispettava le loro tradizioni e il loro stile di vita. Da quel momento questa tribù ha iniziato una campagna per il loro diritto al consenso libero, preventivo e informato sui progetti di sviluppo che li riguardano, riuscendo a mandare via l’azienda dal loro territorio. Purtroppo si sono ritrovati oltre una tonnellata di esplosivo nel loro sottosuolo, che doveva servire per le prospezioni. Le autorità dell’Ecuador si sono rifiutate di rimuoverlo e di ascoltare le richieste della comunità, pertanto i Sarayaku hanno deciso di sottoporre il loro caso alla Corte interamericana dei diritti umani la quale, il 25 luglio ha emesso la sua sentenza che potremmo definire storica. La Corte ha infatti stabilito che l’Ecuador ha violato il diritto della comunità Sarayaku ad essere consultata, all’identità culturale e alla proprietà comune dei terreni in questione. La Corte ha anche giudicato lo stato ecuadoriano responsabile di aver posto a rischio la vita e l’integrità fisica dei Sarayaku, a causa dell’ingente quantità di esplosivo nel loro territorio. La lotta di questa piccola comunità, supportata da Amnesty International, avrà conseguenze positive in tutto il continente americano, in quanto d’ora in poi gli stati dell’America Latina avranno l’obbligo di svolgere consultazioni ad hoc, prima di condurre progetti di sviluppo che avranno un impatto sui popoli nativi e sui loro diritti, al fine di preservare i loro mezzi di sopravvivenza fisica e culturale.

In programma Sabato 10 Novembre 2012, ore 20,30, Castello Baronale. Evento in collaborazione con Amnesty International – Sezione Italiana.

Pomeriggio “Cinema e Sociale”

  

Roba da matti

Regia di Enrico Pitzianti

Italia, 2012, documentario, 80 min.

 

Roba da matti racconta la storia di Casamatta, una residenza socio-assistenziale a Quartu Sant’Elena (Sardegna) in cui vivono otto persone con disagio mentale. Col sostegno costante degli operatori si vive una vita normale in una casa speciale. Una struttura considerata all’avanguardia nel panorama italiano e mondiale, un luogo dove le persone con sofferenza mentale possono aspirare a ricostruirsi una vita. Purtroppo la casa, dopo 17 anni di attività, rischia di chiudere. L’associazione che la gestisce non riesce più a far fronte alle spese, il contratto d’affitto è in scadenza e il proprietario non intende rinnovarlo. È un momento molto difficile, ma Gisella Trincas, presidente dell’Associazione Asarp Casamatta e sorella di una delle ospiti, è una donna tenace. Sostenuta dagli altri familiari, affronta le difficoltà ed è fermamente decisa a trovare una soluzione. Il tempo che stringe e la ricerca di una nuova casa dove trasferirsi diventano la spinta necessaria perché si inizi a testimoniare l’esistenza di una delle strutture più all’avanguardia nel panorama medico-psichiatrico italiano e mondiale. Nella Casamatta e in Roba da matti, il regista Enrico Pitzianti ritrova i bisogni dei pazienti impastati alle loro emozioni e lo scontro energico (di chi ha a cuore il loro futuro) con il mondo reale, rinvigorendo il filo conduttore simbolicamente rappresentato dalla disperata ricerca di una casa dove poter continuare a essere eccezionali. Raramente, nel cinema documentaristico italiano c’è stata un’opera audiovisiva così ispirata. Pedinando ora Gisella Trincas, ora le sue competenti operatrici socio-sanitarie, ora gli abitanti della struttura, si attraversano momenti di scoramento e di gioia, provocando una tensione condivisa, un groppo allo stomaco di ineguagliabile dolcezza, che spazza via ogni pregiudizio sulla “cura dei malati mentali”.

In programma Venerdì 9 Novembre 2012, ore 16,30, Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti”. Evento in collaborazione con l’Associazione Iter Onlus e FareAssieme Sud Pontino.

 

SCHEDE FILM 

CortoDoc

 

ADESSO COME ADESSO:

Italia, anno 2012, durata 15:46 min, regia Michele Casiraghi

Una Comunità terapeutica e l’arte, due sensibilità, umana e artistica, come strumenti paralleli volti alla consapevolezza e al miglioramento socio-educativo. Un modo nuovo e creativo di fare autoanalisi.

 

 ARCIPELAGHI:

Italia, anno 2012, durata 16:18 min, regia Gabriele Sossella e Martin Errichiello

Un modo personale e diverso di raccontare  storie di migrazione umana attraverso le rotte geografiche e psicologiche di chi lascia il suo Paese e attraversa il mare.

 

BAHO LA ALMOHADA (SOTTO IL CUSCINO):

Spagna – India, anno 2012, durata 8:25 min, regia Isabel Herguera

Documentario d’animazione realizzato con i disegni e le voci di un gruppo di bambini residenti in una clinica in India. Piccoli sogni e grandi tesori della loro vita quotidiana sono ciò che conservano sotto il cuscino.

EOLIE, LE ISOLE VULCANICHE:

Italia, anno 2012, durata 10:25 min, regia Alessandro Lucca

Un viaggio alle isole Eolie per raccontare la loro formazione e composizione attraverso i filmati e i percorsi antichi e nuovi che caratterizzano queste stupende terre emerse di origine vulcanica.

 

GABANI, DUE VOLTE CAMPIONE:

Italia, anno 2011, durata 20 min, regia Riccardo Salvetti

Una docu-fiction sulla storia del ciclista romagnolo Arnaldo Pambianco, detto Gabanì, che nel 1961 per il centenario dell’Unità d’Italia, riuscì a vincere il Giro e a regalare a tutti gli italiani una vittoria memorabile.

 

GOOD BUY ROMA:

Italia, anno 2012, durata 20 min, regia Gaetano Crivaro e Margherita Pisano

L’ex caserma in via Del Porto Fluviale a Roma, prima magazzino militare, dal 2003 è abitata da trecento persone che l’hanno resa una piccola città. Storie umane e di adattamento raccontano una speranza.

 

CortoMusic

 

 BLACK FABLE:

Italia, anno 2012, durata 3:49 min, regia Amerigo Lentini, artist Cruel-T

L’incubo della quotidianità e il suo ossessivo ripetersi provocheranno una forte reazione del protagonista o almeno della sua “proiezione”.

 

CHIMICA ORMONALE:

Italia, anno 2012, durata 3:10 min, regia Giuseppe Cembalo, artist Le Metamorfosi

Una città deserta, paralizzata in un tempo indefinito, è la dimora di quattro “maghi” particolari che invocano la presenza di qualcuno che, senza essere visto, risponderà alla chiamata.

CROCODILE TEARS:

Italia, anno 2012, durata 4:36 min, regia Anna Mila Stella, artist The Crocodile

Attende. E’ triste. E’ gentile e timido. Ama. Giura e non mente mai. Nuota da solo tutto il tempo e piange. Un misterioso uomo col cappello a cilindro. Clip in stop motion.

FRIBURGO, DOMINARE IL TEMPO:

Italia, anno 2012, durata 4:10 min, regia Valentina Confuorto, artist Laura Despina Pizzol

Il tempo passa nell’illusione di poterlo controllare. Un libro di fiabe, ritrovato in una Venezia un po’ nascosta, evoca figure di diverse epoche che alla fine spariranno in esso, dopo aver svolto il proprio compito.

PEACE STARS WITH ME:

Germania, anno 2011, durata 1:30 min, regia Max Hattler

Forme astratte per un’esplorazione di noi stessi e del mondo. Un viaggio immediato attraverso le azioni e le reazioni dell’esistenza.

 

REMEMBRANCE:

Italia, anno 2012, durata 4:51 min, regia Anais Pain, artist Olivia Lufkin

L’interiorità che emerge attraverso il ricordo, parola chiave e traccia indelebile di ognuno, che rappresenta l’unico modo per impedire ai fantasmi del passato di condizionare la ricerca di sé e del proprio futuro.

THE HAMMER TOUCH:

Italia, anno 2012, durata 4:01 min, regia Marco Fommei, artist Sailormob

Una ballerina è prigioniera di uno strano essere con le mani a martello, che ogni giorno la colpisce alle caviglie per impedirle di danzare, ma lei continua a muoversi sulle note di onde sonore…

THINK INSIDE THE BOX:

Italia-Inghilterra, anno 2012, durata 3 min, regia Stefano Giacone

A volte basta un oggetto semplice e inanimato per dare spazio alla fantasia e alla creatività, come una cornice. La finzione si mescola all’immaginazione e all’illusione ottica, creando un gioco per gli occhi.

 

CortoAnimation

 

BEERBUG:

Spagna – Paesi Baschi, anno 2012, durata 7:43 min, regia Ander Mendia

Il vecchio Joe ha una piccola stazione di servizio sul bordo della strada. Un giorno decide di fare una pausa per gustarsi una birra, ma senza successo perché qualcuno gliela ruba davanti ai suoi occhi, continuamente.

 

DAISY CUTTER:

Spagna – Paesi Baschi, anno 2010, durata 6:40 min, regia Enrique Garcia e Rubén Salazar

Zaira, una bimba di 10 anni, vive nell’ingiustizia della guerra. Vive in un mondo tutto suo e ogni giorno raccoglie margherite per un amico che le manca, per non dimenticarlo, per non perderlo per sempre…

 

GAMBA TRISTA:

Italia, anno 2012, durata 8 min, regia Francesco Filippi

Gamba trista ha le gambe molli e i compagni di scuola si divertono ad annodarle dappertutto. Lui ci scherza su e sopporta, ma sarà l’amore per Rose, la bambina che gli piace, a fargli scoprire le sue vere qualità.

 

LUMINARIS:

Argentina, anno 2011, durata 6 min, regia Juan Pablo Zaramella

In un mondo in cui la luce è regina e segna il ritmo della vita, un uomo comune ha in mente un piano per cambiare quest’ ordine naturale delle cose.

 

SCALE:

Iran, anno 2012, durata 2 min, regia Ramin Rahbar

Una divertente storia dell’umanità dall’inizio dei tempi fino ai nostri giorni, condensata in maniera divertente in soli due minuti.

SHIT HAPPENZ:

Italia, anno 2012, durata 1:57 min, regia Pierpaolo Rella e Corrado Sabia

Quando sei alla ricerca di qualcosa di speciale stai attento, perché può accadere di tutto e qualunque oggetto può prendere vita. Interamente realizzato in stop-motion.

 

CortoZero

  

AMO:

Italia, commedia, anno 2012, durata 3 min, regia Marcello Braccini

Un pescatore solo e disilluso dalla vita, affida la sua preziosa esca ad una bottiglia che lega al posto dell’amo. Tutto sembra perduto, ma il suo richiamo non annegherà in mare.

  

BUONGIORNO SAYONARA:

Inghilterra, commedia, anno 2010, durata 8:19 min, regia Karen Hope

Due turisti stranieri si incontrano e l’intesa romantica abbatte le barriere linguistiche. Il loro breve, ma dolce incontro sarà il momento più bello della giornata e un ricordo speciale.

  

CAPPUCCETTO ROSSO E’ IL LUPO:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 1:30 min, regia Claudia Chiatellino

La rivisitazione della favola di Cappuccetto Rosso in chiave moderna, in cui i ruoli vengono ribaltati. Un punto di vista diverso per indurre lo spettatore a riconsiderare le proprie posizioni.

  

IL PEDONE AVVELENATO:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 13 min, regia Manuel Lopez

Pietro è un uomo anziano che vive solo, rassegnato nella sua routine quotidiana. Il suo unico amico è un giovane clochard, appassionato di scacchi come lui, ma un giorno il loro rapporto cambierà per sempre.

 

 INDIFFERENCE:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 1:59 min, regia Stefano Sbrulli

Ognuno è artefice del proprio destino, ma spesso la sorte di uno è il risultato dell’indifferenza di un altro. La vita di un piccolo insetto come metafora per mostrare che la società è mossa solo dai propri interessi.

  

LA PARTE CHE MANCA:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 18 min, regia Paolo Buoassi

Elena è una ragazza sopravvissuta al terremoto. La sua vita da allora è molto cambiata, ma troverà un modo di reagire tutto suo che le darà il conforto che cerca e una ragione per continuare a vivere.

  

LA RAPINA:

Italia, commedia, anno 2012, durata 9:09 min, regia Lorenzo Cammisa

E’ notte, un uomo viene rapinato, ma la concorrenza è spietata e non esistono più i professionisti di un tempo.

 

LE TETTE DI UNA DICIOTTENNE:

Italia, commedia, anno 2012, durata 8 min, regia Luca Gennari

Un tassista romano con la passione per le ragazze giovani ha un figlio in guerra che non sente da giorni. Divertente spaccato di una giornata qualunque, interamente realizzato con un iPhone 4S.

  

L’ESECUZIONE:

Italia, drammatico, anno 2011, durata 15 min, regia Enrico Iannaccone

La madre di un giovane malavitoso è gravemente malata, ma lui sembra non soffrirne. Paradossalmente, saranno i suoi spietati “colleghi” a farlo ragionare, inducendolo ad agire in modo meccanico ed estremo.

 

 NOWHERE:

Italia-Austria, drammatico, anno 2012, durata 7:10 min, regia Nanà Weber

E’ giorno e due ragazzi si svegliano in un’auto. Manca però un terzo e sembra che la sua attesa sia molto lunga…

 

 PARROT PEETER AURELIUS:

Estonia, commedia, anno 2011, durata 1:32, regia Anti e Ando Naulainen

Un uomo cocciuto cerca di insegnare al suo pappagallo a parlare, ma con scarsi risultati. Alla fine, però, sarà lui ad imparare qualcosa dal suo amico pennuto.

 

 PERFETTO:

Italia, commedia, anno 2012, durata 11:14 min, regia Corrado Ravazzini

Vittorio è soddisfatto della sua vita e dei traguardi raggiunti. Sta preparando una serata galante che sia perfetta, come la sua attuale esistenza, ma non ha fatto i conti con un destino tragi-comico.

 

 TEMPI MODERNI:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 7 min, regia Oliviero Corsetti

In un mondo al collasso sotto l’inadeguatezza dei potenti, l’umanità è divisa tra prede e predatori, entrambi disposti a dare la vita per beni comuni, ormai diventati rari, ma indispensabili.

  

TONIGHT IS NOT A GOOD NIGHT FOR DYING:

Iran, drammatico, anno 2011, durata 4:30 min, regia Ali Asgari

E’ notte e tutto sembra tranquillo, ma il silenzio è rotto dal tonfo di un uomo che cade dall’alto…

 

CortoFiction

 

8:

Spagna, thriller, anno 2011, durata 13:07 min, regia Raul Cerezo

Il compleanno di un bambino di 8 anni diventa il momento in cui la differenza tra il bene e il male prende confini più definiti. Al momento di spegnere le candeline esprime un desiderio, si realizzerà?

BLU ARIANNA:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 5 min, regia Nicola Piovesan

Arianna è una ragazzina che vive nella sua immaginazione, nel tentativo di fuggire dalla realtà che la circonda e in cui non si riconosce. La sua fantasia sarà fervida e sconfinata.

IL CAPPOTTO DI LANA:

Italia, commedia, anno 2012, durata 15 min, regia Luca Dal Canto

Dedo è un bambino sensibile, con la passione per il poeta toscano Giorgio Caproni. In un vecchio baule trova per caso il cappotto appartenuto all’artista e non se ne separa mai, ma quando il cappotto sparisce, inizia una magica avventura…

 

IL PRIMO GIORNO DI PRIMAVERA:

Italia, commedia, anno 2012, durata 9:32 min, regia Gabriele Pignotta, special guest Serena Rossi

La vita di un uomo sembra essere scandita dalla solita routine, come se ogni giorno seguisse alla lettera un copione già scritto, ma una sorpresa è proprio dietro l’angolo.

LA CURRYBONARA:

Italia, commedia, anno 2010, durata 15 min, regia Ezio Maisto

Uno spaghetti western sullo scambio culturale e l’integrazione razziale attraverso il cibo. L’indiano Robin e la slava Olga si sono faticosamente stabiliti in Italia, ma la loro vita cambierà grazie ad una vecchietta “particolare”.

LA MARCHETTA:

Italia, commedia, anno 2012, durata 18 min, regia Francesco D’Ignazio, special guest Pietro De Silva

Un produttore pornografico con la voglia di cambiare, decide di mettere in scena uno spettacolo teatrale di Shakespeare. Per la scelta del cast quale sarà il requisito fondamentale?

LA MIRADA PERDIDA (LO SGUARDO PERSO):

Argentina, drammatico, anno 2012, durata 11 min, regia Damian Dionisio

A causa dei suoi ideali politici, Claudio è costretto a vivere nascosto con la famiglia nell’Argentina oscura del 1976. Scoperti dai militari, pensano a salvare la figlia attraverso un mondo fantastico, per non vedere l’orrore del suo tempo.

 

LA VISITA:

Italia, drammatico, anno 2011, durata 12 min, regia Marco Bolla, special guest Erika Blanc

Una madre possessiva con marito al seguito incontra, nella sala visite di una clinica psichiatrica, il figlio adulto che non parla più. Al termine della visita, però, il figlio non tornerà al proprio reparto.

LASCIATE UN MESSAGGIO DOPO IL SEGNALE ACUSTICO:

Italia e Spagna, drammatico, anno 2012, durata 11 min, regia Andrea Monzani

Davide rientra a casa dopo un lungo viaggio, ma il suo ritorno diventa un tuffo nel passato quando scopre che la sua vecchia segreteria telefonica è ancora attiva e ha dei messaggi in sospeso per lui.

 

MONSTERS DO NOT EXIST:

Spagna – Paesi Baschi – Cambogia, drammatico, anno 2012, durata 9:22, regia Paul Urkijo

Nai è un bambino cambogiano  che ha degli incubi sullo Yeak, un mostro della tradizione Khmer che mangia i bambini. Il suo insegnante gli dice che i mostri non esistono, ma la realtà a volte supera la fantasia.

NON IN LINEA:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 13 min, regia Davide Lomma

Per un errore alla reception, due colleghi di lavoro sono costretti a dividere la stessa camera d’albergo. La morte accidentale di uno dei due porterà l’altro a sbirciare nella sua vita privata e a rimandare l’inevitabile.

 

NON NEL MIO GIARDINO:

Italia, drammatico, anno 2011, durata 16:20 min, regia Andrea Corsini, special guest Paolo Briguglia

Un giovane e un vecchio trascorrono una mattina di caccia insieme, per ricucire il loro incrinato rapporto. Dietro i silenzi e la normalità dei loro gesti si nasconde qualcosa di anomalo e la verità verrà a galla.

NOSTOS:

Italia, drammatico, anno 2012, durata 15 min, regia Alessandro D’Ambrosi

Italia, Armistizio del ’43. Un giovane soldato comincia il suo ritorno verso casa. In un paesaggio mutevole e surreale, ripercorre la sua vita attraverso luoghi dell’anima e personaggi misteriosi ed emblematici.

 

PERCHE’ CI SONO COSE CHE NON SI DIMENTICANO MAI:

Spagna – Italia, commedia, anno 2008, durata 13 min, regia Lucas Figueroa, special guest Fabio Cannavaro

Napoli 1950. Quattro amici giocano a calcio per la strada, quando il pallone finisce accidentalmente nel cortile di una vecchia signora. La partita ormai è finita, ma mediteranno una vendetta molto ingegnosa.

PIZZANGRILLO:

Italia, drammatico, anno 2011, durata 15 min, regia Marco Gianfreda, special guest Toni Bertorelli

Stanco della sua vita, Ettore, 65 anni, cerca ogni giorno il coraggio di buttarsi con la sua vecchia Ape in un fosso di campagna. Quando suo nipote scopre il suo proposito, decide di seguirlo di nascosto.

 

POLVERE:

Italia, drammatico, anno 2011, durata 12 min, regia Andrea D’Asaro

Un adolescente tenta di rubare qualcosa a due malviventi, ma fallisce. In un filo temporale aggrovigliato, tra presente e flashback, la città a l’atmosfera siciliana diventano quasi i veri protagonisti della vicenda.

 

PRE CARITA’:

Italia, commedia, anno 2012, durata 12 min, regia Flavio Costa

In questa crescente disoccupazione giovanile dei nostri tempi, quale potrebbe essere la soluzione concreta per costruirsi un futuro?

SMILE:

Italia, drammatico, anno 2011, durata 7:40 min, regia Matteo Pianezzi

C’è sempre un uomo con la sua storia, dietro al trucco di un clown, ma se questo è anche un mimo, non potrà raccontarcela. Dovremo seguirlo per capire che il clown, il mimo e l’uomo sono indissolubili.

VIOLETTA, LA CORTIGIANA:

Spagna, commedia, anno 2012, durata 15 minuti, regia David Casals Roma

Una prostituta lavora nel suo solito posto ogni notte, quando è sorpresa dall’arrivo di una sconosciuta dall’aria sperduta…

Corto School

A MANI LIBERE:

Italia, anno 2011, durata 3 min, regia Giuseppe Tumino, Liceo Socio-psico-pedagogico “Dante Alighieri”, Enna

Ispirato alla storia di alcune donne detenute al carcere di Enna, le quali realizzano a mani libere oggetti diversi con la lana, tentando di riannodare il filo della propria vita.

 

DAL FIORE AL FRUTTO:

Italia, anno 2012, durata 2 min, regia Antonio Desiderio e Aldo Bisogno, Istituto Comprensivo Mosè Mascolo, S.Antonio Abate (Na)

Uno spot per promuovere il consumo di frutta e verdura tra i giovanissimi. Come il fiore ha in sé l’energia per diventare frutto, così gli adolescenti sono energia pura che si esprime attraverso la loro dinamicità.

DI LA’ DAL MARE:

Italia, anno 2011, durata 20 min, regia Simone Di Russo, Istituto Comprensivo, Castelforte (Lt)

Ispirato al libro “Vita” di Melania Mazzucco, l’emigrazione italiana del Sud d’Italia tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 attraverso le foto, le fonti e le storie di due ragazzini del Sud Pontino nel loro lungo viaggio verso l’America, in cerca di una vita migliore.

I SETTE PIANI:

Italia, anno 2012, durata 10 min, regia Paolo Bovino, Istituto Superiore Statale Erasmo da Rotterdam di Nichelino (To)

Tratto dal racconto omonimo di Dino Buzzati, è la storia di Giuseppe Conte che arriva in ospedale per un lieve malore, ma la sua vicenda diventerà la triste metafora dell’esistenza umana e della paradossale mala sanità.

LA COSA GIUSTA DA FARE:

Italia, anno 2012, durata 8:20 min, regia Daniele Santonicola, Liceo La Mura, Angri (Sa)

La mancanza di valori e la superficialità che contraddistinguono la società moderna viste attraverso gli occhi di un adolescente sensibile, che ha difficoltà a relazionarsi con i coetanei e con la famiglia. La voglia e l’urgenza di un cambiamento lo porteranno ad agire.

PILASTROCCA:

Italia, anno 2011, durata 4 min, regia Carlo Baruffi, Scuola Primaria Albertazzi, Bologna

Riciclare oggi si può e si deve, è un gesto di maturità a di rispetto per l’ambiente. Ma sappiamo davvero come si fa? Se ad insegnarlo sono i bambini, può diventare anche divertente.

 

SIAMO SEMPRE STATI Lì:

Italia, anno 2012, durata 12 min, regia Laboratorio Cinema, Istituto Comprensivo Padre Vittorio Falsina, Castegnato (Bs)

Marco, un ragazzino distratto e sognante, viene mandato a fare alcune fotocopie. Nella stanza incontra altri compagni e tutto volge nella noia e ripetitività, ma qualcosa di straordinario sta per accadere e la scuola non sarà più vista come prima.

Per contatti:

Gisella Calabrese 347.4615269

Giuseppe Mallozzi 340.2753738

www.visionicorte.it

info@visionicorte.it

 

Lascia un commento