Archivi tag: presentami l’autore

Presentami l’autore: il 5 Agosto, Raffaela Acampora

Vi ricordo l’appuntamento di oggi 5 agosto alle ore 19.30 PRESENTAMI L’AUTORE con Raffaela Acampora 


Just like a woman. Storie vere di donne intorno al mondo  un viaggio affascinante dell’Autrice attraverso continenti lontani, razze e culture, che racconta storie di vita vissuta da donne necessariamente e indissolubilmente legate ai loro uomini e ai loro contesti. Un cammino all’insegna della curiosità e alla ricerca si similarità con altre vite di donne appartenenti a culture spesso assai diverse dalla propria.

Consiglio questo libro a tutti quelli che in questo momento non sanno cosa leggere e si dicono:”non trovo il libro giusto!” Ecco il libro giusto, che vi mantiene svegli di notte per sapere con chi e dove la nostra protagonista ci accompagnerà !!
Miss Miss (commento dei lettori dal sito www.lalibreriadimargherita.com)

Seguendo lo stile dell’iniziativa PRESENTAMI L’AUTORE Raffaela sarà presentata da Paolo Fiore autore presentato la scorsa settimana e la prossima settimana Lei presenterà la nuova ospite! 🙂
complicato?!? venite al fresco di Vindicio stasera e scoprirete di più!!!

….sempre presso la zonetta antistante il chiosco turistico WelcHome a Vindicio di Formia

Presentami l’autore: Paolo Fiore presentato da Alfonso Artone

In una splendida Vindicio, si è svolto Lunedì 29 Luglio, presso il chiosco “WelcHome”, il secondo evento della serie “Presentami l’autore” ideato dall’associazione “Creattività” in collaborazione con “La libreria di Margherita” in via Rubino – Formia

In questa seconda serata, il medico – scrittore Paolo Fiore, ha  parlato della sua ultima opera:  “Fu chiaro appena oltre lo Zenith” (Manni, 2012).

A presentarlo, secondo il format dell’evento,  è stato un  Alfonso Artone in splendida forma, autore di “Mondo Senza Tempo”(GDS, Milano, 2013) accompagnato da una competentissima Margherita Agresti (titolare de “la libreria di Margherita”)

Veniamo al libro di Fiore: si tratta di un Romanzo Storico ambientato nel 1600. Due monaci domenicani Bernardo (Napoletano) e Francisco (Spagnolo) sono custodi di alcuni scritti di Giordano Bruno e dei Maya e li stanno traghettando nella nuova Spagna, in una missione immaginaria per Filippo IV.

Nel suo intervento, Fiore ha tenuto particolarmente a sottolineare l’importanza storica della figura di Giordano Bruno, e del conteso di profondo mutamento – decadenza in cui è inserita, ben rappresentato dal percorso dei protagonisti del Romanzo. Artone ha invece fatto notare come il romanzo, particolarmente complesso per struttura e forma, sia sicuramente ascrivibile a più generi, oltre quello Storico.

A concludere la serata sono stati gli interventi del numeroso pubblico, tra i quali citiamo l’ottimo intervento della prof. Mariangela Lombardi, che ha precisato come della figura di Bruno sia importante ricordare soprattutto la coerenza: “Bruno è rimasto se stesso, fino alla fine. Se avesse ceduto, si sarebbe forse salvato. Ma sarebbe diventato altro da sé. Non avrebbe mantenuto la sua identità per come oggi lo conosciamo.”

Dopo la presentazione, Artone e Fiore si sono intrattenuti con il pubblico per un aperitivo a suon di dediche e domande sui rispettivi libri.

Prossimo appuntamento Lunedì  5 Agosto, sempre al WelcHome, dove Paolo Fiore questa volta presenterà Raffaela Acampora con “Just Like a Whoman”

 

 

 

Da sinistra: Margherita Agresti, Alfonso Artone, Paolo Fiore